giornali

Bravo Andilana, il migliore Beach Resort del mondo

Punta di diamante nella collezione di Villaggi Bravo, l’Andilana Beach Resort è stato nuovamente incoronato ai World Travel Awards 2016, ricevendo il prestigioso premio World’s Leading Beach Resort. Un ulteriore successo che arriva dopo i molti altri assegnati negli ultimi anni, in occasione delle principali rassegne internazionali sul turismo.

I premi conferiti dal WTA rappresentano un crescendo per il Bravo Andilana, che dal 2013 ha collezionato ripetuti riconoscimenti, che lo hanno segnalato prima come il miglior resort del Madagascar, poi dell’Oceano Indiano, culminando infine con quest’ultimo trionfo, che lo colloca in vetta alla classifica dei migliori beach resort del mondo. Un traguardo importante che evidenzia non solo la bellezza del tratto di costa di Nosy Be, su cui sorge la struttura, ma anche l’estrema attenzione nella gestione del resort: un impegno che la famiglia Aiolfi e il Gruppo Alpitour stanno portando avanti con incredibili risultati, in termini di occupazione e di soddisfazione degli ospiti. Del resto, dopo l’ultima stagione da 'tutto esaurito', il Bravo Andilana Beach Resort si sta preparando ad avviare la profonda ristrutturazione che, fra gennaio e marzo, rinnoverà con un design elegante e raffinato alcuni ambienti comuni e i servizi delle 208 camere.

"Siamo letteralmente entusiasti di questo nuovo, ulteriore e prestigioso riconoscimento ottenuto dal Bravo Andilana Beach – afferma Pier Ezhaya, Direttore Divisione Tour Operating -. Ciò conferma l'assoluta attenzione e qualità della gestione della famiglia Aiolfi, con la quale collaboriamo con grande soddisfazione da oltre 10 anni e lo faremo fino al 2027, avendo appena rinnovato il contratto. Un premio meritato – continua Ezhaya – conquistato sul campo con tanto lavoro. Siamo davvero orgogliosi di aver contribuito a questo importante successo con il format di Villaggi Bravo, che integra e completa i numerosi servizi già previsti dal resort".


Torino, 5 dicembre 2016

Scarica il comunicato