giornali

Da oggi Neos collega la Cina all’Italia

Neos inaugura una nuova era, quella della Cina. È infatti atterrato il primo volo che ha unito, senza scali, la città di Tientsin-Binhai alla capitale italiana. Partito alle 24:00, ora locale, ha accompagnato nel viaggio 284 passeggeri cinesi, atterrati alle 5:00 di questa mattina all'aeroporto di Roma Fiumicino.

Annunciato a inizio maggio, durante una conferenza stampa tenuta nella sede Neos di Milano Malpensa, il progetto Cina rappresenta una delle attività che alimentano il più ampio programma di incoming sul quale il Gruppo Alpitour sta investendo, in ottica di innovazione e sviluppo, anche con il contributo del settore alberghiero VOIhotels. Pur confermando il proprio focus d’azione sul mondo del tour operating italiano, Neos sta infatti progressivamente allargando il proprio perimetro d’azione, ampliando la flotta e includendo nell'offerta rotte di interesse internazionale. Quest’ultima operazione, di estrema rilevanza strategica per il supporto del turismo internazionale in Italia, ha l’obiettivo di sfruttare il crescente interesse del mercato cinese verso il nostro Paese, proponendo voli diretti, che rappresentino una garanzia di comfort e sicurezza per i passeggeri. Tientsin-Roma Fiumicino è stato il primo volo che ha unito la città cinese all'Europa senza scali; primato analogo anche per le altre due tratte previste, i cui voli diretti di Neos collegheranno Shenyang-Taoxian e Zhengzhou-Xinzheng a Roma. Per l’occasione, si è tenuta una piccola cerimonia all'aeroporto di Tientsin dove hanno preso parte ai festeggiamenti i 284 turisti in partenza, le autorità locali e aeroportuali. L’evento si ripeterà anche per l’inaugurazione delle altre due tratte, il 14 luglio da Shenyang e il 18 da Zhengzhou.

I risultati registrati mostrano un andamento delle vendite promettente e estremamente positivo: il volo atterrato questa mattina era al completo, esattamente come tutti i voli programmati nelle prossime settimane. Per la stagione sono stati previsti 33 voli, undici per ogni scalo, con rotazioni che permettono un soggiorno medio di 10/11 giorni e che continueranno fino a fine ottobre. Dati talmente incoraggianti che Neos non esclude la possibilità di includere nei prossimi piani anche l’aeroporto di Milano Malpensa.

Milano, 12 luglio 2016

Scarica il comunicato