29.07.2020

Osservare, attraversare, vivere da vicino interi ecosistemi naturalistici fermi all’ultima Era Glaciale. È l’opportunità unica che offre il Canada agli appassionati della natura. Dove altro potrebbe capitarvi di incontrare bisonti, alci, renne, cani della prateria, orsi polari, orsi grizzly, puma, buoi muschiati, baribal e centinaia di altre specie selvagge? Di norma i parchi vengono suddivisi tra parchi ad Est e a Ovest. Tutti valgono il viaggio.

Non è giusto consigliare gli uni rispetto agli altri, la cosa migliore sarebbe attraversare il paese visitandoli tutti. Alcuni dei più antichi parchi nazionali del Canada coprono parecchio territorio ad Ovest, lungo il confine tra Alberta e British Columbia, all’interno delle Montagne Rocciose. Ad esempio Banff, Jasper e Yoho, tutti fondati tra la fine dell’800 e i primi del ‘900. Anche il parco Waterton, più piccolo, si caratterizza per i notevoli ecosistemi. Sono siti di grande suggestione con ghiacciai maestosi e brillanti, vette innevate, laghi e paesaggi unici collegati tra loro dalla Trans Canada Highway e dalla Icefields Parkway, itinerari tra i più panoramici e spettacolari del pianeta. Nelle prateria di Manitoba, sulle rive della Baia di Hudson, c’è il Wapusk National Park dove gli orsi polari vengono a partorire i loro cuccioli. È il luogo in cui è più facile ossevarli e fotografarli. I parchi ad Est non sono da meno, ricchissimi di flora e fauna, sono il luogo ideale per gli amanti del birdwatching: Mauricie National, Algonquin Provincial Park, Saguenay National Park.

Banff National Park

È il primo parco nazionale costituito in Canada nel 1885 e si estende su una superficie di 6.641 kmq. Il suo vasto territorio racchiude 25 montagne che superano i 3000 metri di altezza, bellissimi laghi di origine glaciale, rigogliosi fiumi e un’ampia varietà di specie animali. Tra i numerosi mammiferi che popolano il parco è possibile ammirare grizzly, alci, cervi e wapity. Nell’area del parco è situato anche l’omonimo villaggio di Banff, con lo splendido lago di Lake Louise.

Jasper National Park

Selvaggio, vasto e tranquillo, il Jasper National Park è il più grande delle Montagne Rocciose, e si estende a sud fino al Jasper Natl Park. Il suo territorio è caratterizzato dalla presenza di numerose cascate, ghiacciai, montagne, foreste e vallat e. Per scoprire le meraviglie naturali del parco sono a disposizione numerosi sentieri che permettono di scoprire gli angoli più nascosti del luogo. Tra i percorsi più belli vi sono una camminata lungo il Maligne Canyon e una visita al Maligne Lake. Non meno attrattiva è la fauna del luogo, che include lupi, alci,wapity, grizzly e puma.

Waterton Lakes National Park

È caratterizzato da paesaggi alpini, boschi e vaste distese verdi. Costituito nel 1895, e dichiarato, successivamente, Patrimonio Mondiale dell’Umanità, dall’UNESCO, occupa circa 525 kmq ed è relativamente piccolo rispetto agli altri parchi del Nord America. Situato nelle regioni sud-occidentali dello stato dell’Alberta e unito al Glacier National Park dell’Alaska, costituisce il Waterton – Glacier International Peace Park. All’interno del parco si possono visitare i laghi di Maskinonge e di Lower, Middle e Upper Waterton, ed ammirare splendidi paesaggi creati dall’incontro tra montagne, praterie, laghi e vallate.

Yoho National Park

Situato nel British Columbia, deve il suo nome alla parola nativa Cree Yoho, il cui significato è “Stupore”. Stupore che ogni visitatore prova ammirando la bellezza dei suoi paesaggi, che vantano laghi, cascate e scenari montani fra i più spettacolari. Il parco racchiude i segreti antichi dell’oceano, la potenza dell’acqua e del ghiaccio e le leggende su animali e piante che ancora coinvolgono i visitatori.

Algonquin Provincial Park

È il più grande parco dell’Ontario, ha un’estensione di 7800 kmq. Un luogo incantato, in cui estese foreste si alternano a grandi laghi e fiumi dalle acque limpide, e dove abitano numerosi animali tra cui alci, cervi, lupi, lontre, castori e visoni, spesso avvistabili in canoa o percorrendo a piedi uno dei numerosi sentieri del parco.

Saguenay National Park

Alla foce del Saguenay River s’incontra il Saguenay National Park, spettacolare parco che si estende su entrambe le sponde dell’omonimo fiume nel punto in cui forma il Saguenay Fjord, fiancheggiato da rocce alte fino a 500 metri. Nel punto d’immissione delle sue acque nel fiume San Lorenzo c’è un’elevata concentrazione di krill, base alimentare delle balene che qui si ritrovano numerose da aprile/maggio a settembre/ottobre e che si possono ammirare in escursioni in battello ed in “zodiac” da Tadoussac e da Ste-Catherine. Grazie ai suoi numerosi sentieri panoramici (più di 100 km) è ritenuto un paradiso per chi ama fare trekking.

Forillon National Park

È situato nell’estrema punta nord-orientale della penisola della Gaspésie, è costituito da una costa frastagliata e protegge una natura selvaggia seconda a nessuno. I suoi boschi sono popolati da orsi bruni, volpi, cervi, alci mentre le aspre scogliere a strapiombo sono un forte richiamo per numerosi uccelli marini. Al largo delle coste è facile avvistare foche e balene.

Mauricie National Park

Costituito nel 1970 il Mauricie National Park è uno dei parchi più frequentati dell’est canadese, grazie anche alla sua organizzazione. Il parco ospita foreste sempre verdi a nord, foreste di latifoglie nella sua regione meridionale e numerosi laghetti. Alci, orsi e strolaghe sono alcuni dei numerosi animali che si possono ammirare scoprendo il parco in canoa o percorrendo alcuni dei suoi numerosi sentieri.

Wapusk National Park

Si trova 45 km a sud di Churchill, nel nord-est del Manitoba, sulle rive della Baia di Hudson. In autunno, prima che l’Hudson Bay ghiacci, gli orsi polari fanno di questa zona il loro mondo, venendo a partorire proprio qui i loro cuccioli. Il suo nome deriva dalla lingua dei nativi e significa proprio orso polare (wâpask); questo è sicuramente il miglior luogo al mondo per avvistarli e fotografarli. A Churchill ci sono talmente tanti esemplari da essere addirittura pari al numero degli abitanti. L’unico modo di fare questa incredibile esperienza è di prenotare un’escursione a bordo di un elicottero, oppure di un tipico Tundra Buggy, che vi permetterà di ammirare da vicino ed in tutta sicurezza l’orso bianco. Un vero sogno per ogni appassionato di fotografia.

Parco Nazionale dell’Isola del Principe Edoardo

Il piccolo quanto spettacolare parco della Prince Edward Island vi stupirà con le sue scogliere di arenaria rossa, in grado di formare un panorama unico al mondo. Una vista sensazionale, che vi lascerà a bocca aperta! Fra una gita al museo interno al parco e una gita al faro di Covehead, potrete fare un tuffo nella storia più antica del posto. Gli amanti della letteratura potranno visitare la zona del Green Gables Heritage Place, ispirato alle avventure del personaggio Anna di Green Gables (nota in Italia come “Anna dai capelli rossi”). Una meraviglia!