Benvenuto alle isole Canarie

Fuerteventura è l’isola più vecchia di tutte le Canarie. Qui il tempo sembra scorrere in maniera diversa dal resto del mondo, lentamente, e in alcuni scenari pare addirittura essersi fermato; forse è per questo che è spesso soprannominata “l’isola lenta”. Le giornate di Fuerteventura sono scandite in primo luogo dall’energia vitale che proviene dai tanti vulcani inattivi dell'isola, sopiti sotto la superficie.

3 motivi per visitare Fuerteventura

Fuerteventura è un’isola a due facce: a seconda dell'area visitata, le sue spiagge hanno infatti sabbia bianca o nera. Le isole nere di Ajuy sono sicuramente uno spettacolo della natura imperdibile per la loro unicità: i residui lavici essiccati dal sole hanno reso la superficie scura, che oggi ben contrasta con il mare cristallino e con il cielo limpido e azzurro. C'è chi crede che siano benefici per l'organismo al pari dell'aloe, pianta riccamente coltivata sull'isola e venduta ad ogni angolo. Il primo motivo per visitare Fuerteventura, dunque, può essere la voglia di benessere, magari per disintossicarsi dalla vita di città.

Un’altra valida ragione per approdare su quest’isola è il suo lato selvaggio e incontaminato.
In questa terra carente di acqua, la macchia cresce in maniera incontrollata con un’energia e un’abnegazione incredibili. I paesaggi inviolati diventano così quadri immaginifici dove è splendido ritrovare se stessi.

Ma a Fuerteventura non ci si rilassa e basta. Passando al terzo motivo, è bene specificare come qui vi siano i più importanti beach break d'Europa, luoghi fenomenali per dedicarsi al surf, al kite, al windsurf e a molti altri sport, tutti a contatto con la natura. Muoversi e vivere il paesaggio diventando tutt’uni con esso è qualcosa che gli amanti dello sport outdoor non possono perdersi.