Lasciati ispirare da una crociera sul Nilo

Appunti di viaggio

  • Introduzione
  • Mappa
  • Ispirami
  • Immagini
  • Racconti
  • Info Utili
  • Le nostre proposte

Crociere sul Nilo

Veleggiare lungo le acque del fiume più lungo del mondo alla scoperta delle leggende dell’Antico Egitto sembra quasi un sogno: e se invece fosse la realtà? Navigare sul Nilo è una delle esperienze di viaggio più affascinanti e avvincenti che si possano fare. Ammirare le alte dune del deserto nel comfort di un’imbarcazione moderna e contemplare il fascino antico degli antichi faraoni, farà del vostro viaggio in Egitto un’esperienza unica, fatta di colori brillanti e scenari evocativi. Dalle onde azzurre del Nilo all’oro del deserto, ogni momento sarà buono per apprezzare il paesaggio.

Volete saperne di più? Scoprite tutto quello che c’è da vedere sul Nilo in crociera, e preparatevi a partire con noi per un’esperienza fuori dall’ordinario! 

 

Da non perdere
Perché organizzare una crociera sul Nilo

Le rovine della splendida città di Esna sembrano raccontare ancora oggi i fasti dei tempi che furono. Fra le cose da vedere assolutamente c’è il tempio di epoca greco-romana dedicato al dio Khnum, con le sue alte colonne perfettamente conservate. Luxor, poco distante, è un vero e proprio capolavoro. È stata l’antica capitale dell’Egitto per oltre mille anni e ancora oggi la sua disposizione urbanistica è ben definita: ad est del Nilo, dove sorge il sole, si trova la “città dei vivi”, con i templi di Luxor e di Karnak dedicati al dio Amon. Ad ovest del Nilo, invece, dove il sole tramonta, si trova la “terra dei morti”: la celebre Valle dei Re, con le tombe dei faraoni della XVIII e XIX dinastia e i loro tesori. Straordinario!

Da non perdere
La necropoli di Giza

Sulla riva occidentale del Nilo, a 20 km dalla capitale Il Cairo, si stagliano maestose nella loro geometria perfetta le piramidi di Giza, monumento più antico al mondo. Le tre piramidi più grandi, nonché le più famose d’Egitto, sono dedicate ai faraoni della IV dinastia: Cheope, Chefren e Micerino. Dinanzi alla loro magnificenza non potrete fare a meno di interrogarvi sui misteri che aleggiano intorno a questi edifici colossali, costruiti ben più di 2000 anni fa, e chiedervi come siano stati trasportati e issati blocchi di pietra così grandi. All’interno della necropoli di Giza si trovano anche numerose altre piramidi minori, tutte sorvegliate dallo sguardo vigile, seppur antico, della Grande Sfinge. Un leone di pietra coricato con la testa di un faraone: lunga più di 70 metri e alta 20, è il simbolo dell’intero Egitto e il suo significato resta ancora enigmatico.

 

Da non perdere
Abu Simbel e la Diga di Assuan

Abu Simbel è la testimonianza delle straordinarie capacità architettoniche degli Egizi e dell’alta tecnologia dei giorni nostri. È stata proprio la tecnologia a salvare i due templi di Abu Simbel, dedicati a Ramses e Nefertari. Questi, infatti, negli anni ‘60, furono smontati in blocchi di 30 tonnellate e ricostruiti più in alto al di sopra del livello delle acque del lago Nasser, per salvarli dal rischio di inondazione. Il lavoro è stato svolto nel rispetto dell’architettura originaria e dell’orientamento dei templi, costruiti l’uno contro l’altro, con una posizione particolare verso il sole, rispettata anche dopo lo spostamento. Poco distante, la Grande Diga di Assuan (nota anche come “Aswan”) è una delle costruzioni moderne più maestose di tutto l’Egitto. Nei suoi dintorni si possono scorgere meraviglie dell’antichità come il tempio di Philae, l’isola Elefantina e lo splendido Mausoleo di Aga Khan.

Da non perdere
Tempio di Kôm Ombo ed Edfu

Fra tutti gli edifici storici dell’Egitto, il maestoso Tempio di Kôm Ombo è forse quello meno conosciuto, ma molto amato da tutti quelli che passano le proprie vacanze sul Nilo. Dopo secoli trascorsi nella sabbia, questo tempio offre ai suoi visitatori una vista fenomenale. Era dedicato a due divinità ben distinte: Sobek, dalla testa di coccodrillo, e Horus dalla testa di sparviero. Le incisioni sono ancora chiare e ricche di dettagli. Questo tempio sorge poco distante dall’omonimo centro abitato, sulla riva orientale del Nilo. Il Tempio di Edfu, invece, è il secondo tempio tolemaico più grande e meglio conservato d’Egitto. L’edificio ha una pianta chiara e armoniosa, austera ed elegante al tempo stesso. Attraversando il grande portale affiancato da due massicci piloni potrete ammirare il cortile, due sale ipostile, due vestiboli e un santuario meraviglioso; il tutto custodito da un muro di cinta che si congiunge direttamente alla poderosa facciata d’ingresso. Bellissimo!

Da non perdere
Scegli Alpitour per il tuo prossimo viaggio

Lasciatevi conquistare dalle nostre proposte Alpitour per una crociera sul Nilo, e preparatevi a partire per una grande avventura! Le infinite bellezze di questo fiume e queste città non avranno più segreti. Con le offerte per le Crociere sul Nilo di Alpitour, la vacanza dei vostri sogni è a portata di click!