04.11.2021

Una natura spettacolare che si fonde con la storia sullo sfondo mozzafiato di un mare blu: la Riserva di Vendicari è davvero una tappa da non perdere nel corso delle vostre vacanze in Sicilia! Questa bellissima oasi è molto amata e ambita dai viaggiatori di tutto il mondo, e non solo fra gli amanti del trekking e della natura. Qui c’è davvero di tutto: una storia antichissima, piante secolari, spiagge da sogno. Si trova nel territorio fra Noto, capitale indiscussa del Barocco, e il bel borgo di Marzamemi. Quest’ultimo è spesso usato come punto di partenza per cominciare l’avventura all’interno del parco stesso. Ci sono diversi sentieri da seguire per poter raggiungere la zona che più vi interessa: troverete un percorso per ammirare la natura, uno che costeggia le spiagge e un altro che vi porterà lungo i resti delle antiche città. Continuate pure a leggere per scoprire cosa vedere nella Riserva Naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari, e preparatevi a partire con noi! 

La Tonnara

Quella di Vendicari è una delle tonnare più antiche e meglio conservate della Sicilia. Si stima che risalga alla dominazione araba, e rappresenta un elemento unico nell’oasi. Ha visto il periodo di massimo splendore nel ‘600 per poi tornate alla ribalta intorno alla metà dell’800, fino al completo abbandono alla fine della seconda guerra mondiale. La conservazione e la cura di questo luogo sorprendente si deve alla popolazione locale, che oggi ne ha fatto un motivo di vanto. La posizione strategica e gli scorci suggestivi ne hanno fatto una delle attrazioni più fotografate della zona.  

Luoghi storici

Ci sono diversi luoghi storici all’interno della Riserva Naturale di Vendicari, che vi lasceranno a bocca aperta! Uno fra tutti è sicuramente l’antico villaggio bizantino, abitato anche dai fenici e dai greci. Troverete diverse costruzioni in pietra ancora in piedi, e vi daranno un’idea di come dovesse essere la vita del luogo in quell’epoca lontana. Poco distante si trova anche la singolare necropoli bizantina, nota ai più per la curiosa presenza di una catacomba sotterranea. Anche la cappella bizantina, chiamata anche Trigona, merita una visita approfondita.  

Le spiagge e la natura

Oltre alla storia, la Riserva di Vendicari è perfetta per scoprire la natura verdeggiante della zona! L’intera Oasi è tappa di molte specie di uccelli migratori e, proprio per questo, è una delle mete preferite dagli amanti del birdwatching. Fra le altre mete naturali, ci sono sicuramente le spiagge. Quella di Calamosche è una delle più popolari e, forse proprio per questo, anche una delle più frequentate. La spiaggia di Eloro si trova a metà strada fra la città di Noto e alcune rovine di origine greca. La spiaggia di Marinelli, invece, è molto grande e la più selvaggia delle tre.  

 
 

Le migliori offerte della Sicilia