25.04.2021

Una città di pietra finemente scolpita e deliziosamente barocca, nel cuore pulsante di una valle incantevole: l’elegante città di Noto affascina i suoi visitatori grazie agli antichi monumenti e i palazzi storici, che si uniscono per dare forma al suo paesaggio pittoresco. Il centro storico della città è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, ed è una tappa che non può mancare nell’itinerario delle vostre Vacanze in Sicilia. Capitale dello stile barocco, perla meravigliosa della Sicilia, Noto è una città meravigliosa che vi sorprenderà ad ogni angolo. Una delle sue bellezze più famose è la sontuosa Cattedrale, una delle più belle di tutta l’isola. Un capolavoro di arte, storia e affreschi che vi lascerà senza parole.

Cattedrale di Noto: la storia

La cattedrale di San Nicolò, nota ai più semplicemente come “Cattedrale di Noto”, è l’edificio religioso più importante della città. Fu costruita in dieci anni e aperta al pubblico solo nel 1703. Lo stile barocco è sempre stato predominante, anche se nel corso dei secoli ha subìto diversi restauri e rifacimenti, che l’hanno portata a inglobare più stili. Le sue cupole e l’imponente facciata sono davvero straordinarie; la facciata salta subito all’occhio per il suo stile tardo barocco e la brillante pietra bianca, che spicca dall’alto della maestosa scalinata settecentesca. Il crollo della Cattedrale di Noto è avvenuto nel 1996 per colpa di un grave difetto di costruzione di uno dei pilastri della navata principale; questo, già compromesso in seguito a un terremoto, è crollato portando con sé gran parte della struttura. Solo dopo un lungo lavoro è stato possibile riportarla all’antico splendore, ed è stata riaperta al pubblico solo di recente.

L’arte della Cattedrale di Noto

L’interno della Cattedrale è ricco di tesori straordinari. I troni vescovili in legno dorato e finemente intagliato, il coro di legno, l’altare maggiore e la fonte battesimale di marmo policromo rappresentano alcuni degli elementi di maggiore fascino. In una delle cappelle più recenti è custodita l’arca in legno e argento del ‘500 che contiene le spoglie del patrono della città.

Affreschi e dipinti della Cattedrale di Noto

Fra dipinti su tela, bassorilievi di marmo dipinto e affreschi, la Cattedrale custodisce alcune delle opere più belle di tutta la città. Il Crocifisso di legno è l’eredità della Chiesa della Provvidenza della parte antica della città di Noto. Da vedere il dipinto dell’adorazione dei pastori del Bonomo, il bassorilievo della Madonna delle Grazie e il dipinto della Consegna delle chiavi a San Pietro. Gli affreschi sono più moderni e sono stati creati a seguito della ricostruzione, pur mantenendo uno stile impeccabile per gli standard antichi. Vari autori hanno avuto l’onore di ridipingere questa cattedrale per portarla all’antico splendore. Bellissima!