22.12.2020

Kos: cosa vedere in sette giorni

Kos è una delle isole più amate e visitate di tutta la Grecia. Dopo Rodi è la seconda isola più grande del Dodecaneso, e la sua politica di salvaguardia del territorio e delle scelte green l’ha resa molto popolare fra chi cerca un modo di fare vacanza più attento all’ambiente. L’incremento delle corse del trasporto pubblico ha diminuito di molto il traffico (e l’inquinamento che ne consegue), così come la promozione dell’uso della bicicletta, amatissima in tutto il territorio. La protezione delle zone più selvagge ha fatto di quest’isola una vera e propria oasi di verde, dove divertirvi e rilassarvi! A Kos potrete trovare davvero di tutto per tutto i gusti: un mare splendido, che lambisce spiagge meravigliose; una frizzante movida notturna; una storia antichissima, una grande cultura, siti archeologici; inoltre, la grande accoglienza della popolazione e l’ottimo cibo locale vi faranno sentire davvero a casa. Continuate pure a leggere per scoprire cosa vedere a Kos in una settimana, e preparatevi a partire!

Kos Città

Il capoluogo dell’isola sorge alle pendici del monte Dikeos; qui si trova anche il porto principale dell’isola. Da vedere assolutamente i resti dell’Antica Agorà, il Museo Archeologico e l’elegante zona di Lambì, dove trovare meraviglie uniche dell’artigianato locale. L’intero centro storico è un dedalo di viuzze, stradine e scorci pittoreschi, tutti da scoprire e ammirare!

Asklepeion

Questo è il sito archeologico più importante di Kos, e uno dei più visitati. Era il luogo dedicato al culto ad Asclepio, il dio della medicina, e proprio per questo molte delle strutture presenti nel sito avevano la funzione di clinica; altre, invece, erano prettamente religiose. Dato l’uso della pietra per costruire le fortezze in tempi più recenti, di molti di questi edifici resta ben poco; ma il fascino della zona resta inalterato, e ogni anno ospita molti eventi culturali.

Kefalos

Un borgo immerso nella natura, perfetto per delle splendide escursioni o fare un tuffo in acque cristalline; per molti, le spiagge che si possono trovare a Kefalos sono fra le più belle dell’isola! Imperdibile anche una visita alla Basilica paleocristiana di Agios Stefanos e il bel monastero isolato di Agios Ioánnis Pródromos. Bellissimi!

Platáni

Questo villaggio è molto vicino dalla città di Kos, tanto che molti la considerano quasi una zona della città stessa. La particolarità di questo centro urbano sta tutta nella minoranza turco-musulmana che la abita ancora oggi, e la cui influenza si vede nell’architettura locale, in chiese e moschee. Qui avrete modo di provare anche alcuni gustosi manicaretti unici, di grande influenza turca, meno proposti sul resto dell’isola. Da provare!

Terme di Embros

Il parco termale naturale di Embros è davvero meraviglioso, uno dei luoghi più belli e amati di tutta l’isola. Potrete fare il bagno in acque dalle benefiche proprietà, immersi nel verde e nella natura greca. Straordinario!

Pýli

L’antico capoluogo dell’isola è un borgo intimo e riparato dal vento, perfetto per rilassarvi e immergervi nella natura più autentica di Kos. Per gli amanti della storia ci sono anche le rovine di Vecchia Pýli (Paléa Pýli), che oggi creano un panorama unico dove passeggiare.

Nissiros

Questa minuscola isoletta a sud di Kos vi regalerà delle emozioni uniche, grazie alle sue splendide sorgenti di acqua termale dove rilassarvi e gli straordinari paesaggi. Da visitare!