30.12.2020

Cultura, arte, mare e storia si avvicendano e uniscono in un panorama strabiliante, che riempie le strade delle sue città e i cuori di chiunque visiti lIsola d’Elba, poco distante dalle coste toscane. Questa splendida isola è un’incredibile mescolanza di attrazioni diverse. Le sue spiagge sono davvero meravigliose, ma non sono l’unico motivo per cui vale la pena visitarla. I suoi parchi, incontaminati e selvaggi, vi permetteranno di immergevi appieno nella natura della Toscana. Dalle sue coste si possono ammirare isolette incantevoli quali l’Isola del Giglio, la misteriosa Pianosa, e la famosa Isola di Montecristo, resa celebre dal grande scrittore francese Dumas. Ci sono i borghi romantici, le belle spiagge, e tante occasioni per praticare sport adrenalinici. Insomma, l’Isola d’Elba ha tanto da offrire, e per tutti i gusti! C’è un mondo intero da vedere, esplorare, vivere e scoprire: ecco una piccola lista di cosa vedere all’Isola d’Elba in tre giorni. 

Rio Marina e il Parco Minerario

Il graziosissimo borgo di Rio Marina è il rifugio perfetto per chi è alla ricerca di un posto dove rilassarsi o un nido romantico, famosa soprattutto per lo splendido Parco Minerario dell’Isola d’Elba. Questo è uno dei luoghi più curiosi e belli che esistano. Potrete vedere dalle teche del vicino museo i minerali estratti dalle gallerie: dall’ematite alla pirite, al quarzo, passando per la limonite e la magnetite. Tutte pietre straordinarie, dai colori brillanti, che colorano l’esterno e l’interno della cava creando panorami unici e suggestivi. Un vero e proprio tesoro naturale, particolarissimo, costruito a picco su uno splendido mare blu. Una meta meravigliosa, che non potete lasciarvi sfuggire!

I Musei

Per conoscere a fondo la grande storia che ha attraversato l’Isola d’Elba nel corso dei millenni, non c’è niente di meglio che visitarne gli splendidi musei. Il primo che vi consigliamo è il Museo Civico Archeologico di Portoferraio, che ospita reperti dall’epoca degli etruschi a quella romana. È detto anche “Museo Archeologico della Linguella” per via della torre che compone l’edificio, e che è stata a sua volta protagonista della grande storia. In passato è stata torre di avvistamento e prigione mentre oggi, dalla sua cima, si può ammirare un panorama meraviglioso. L’altro edificio da vedere è quello delle Residenze Napoleoniche; non bisogna dimenticare, infatti, che Napoleone Bonaparte passò proprio qui il suo lungo esilio. La Palazzina dei Mulini e Villa San Martino, due residenze napoleoniche, sono oggi un museo pieno di oggetti d’epoca.

Sant’Ilario al Campo e Spiaggia di Fetovaia

Il borgo di Sant’Ilario è considerato uno dei più autentici fra i tanti borghi che costellano l’Isola d’Elba. Le sue stradine dai balconi carichi di fiori traboccano di arte e storia, e ne resterete rapiti a ogni angolo. Un posto meraviglioso, che vale assolutamente una visita! Da lì si può raggiungere facilmente la spiaggia bianca di Fetovaia, una delle più amate. Va detto che questa zona pullula di spiagge paradisiache, e basterà davvero poco per immergervi nella bellezza!