24.03.2021

Cosa vedere nell'isola di Symi

La Grecia è un paese straordinario e ricco di fascino. Arte, natura e storia si alternano e compongono un panorama incredibile, che da sempre affascina viaggiatori ed esploratori da tutto il mondo. Tuttavia, se da un lato ci sono isole e bellezze “classiche” la cui fama è ben consolidata (e meritata), dall’altro ci sono ancora tanti luoghi inesplorati e poco conosciuti che meritano le luci della ribalta. L’Isola di Symi, al sud della Grecia, è uno di questi. Quest’isola è attualmente la custode di oltre trecento edifici religiosi fra monasteri e chiese, è la meta preferita dei proprietari di yatch che ormeggiano lungo le sue coste colorate per ammirarne il paesaggio, ed è stata scenario dell’antica battaglia del Peloponneso; un luogo dai mille volti che resta nel cuore di chiunque passeggi per le sue strade, visiti i suoi luoghi storici e si immerga nei suoi mari. Colorata e musicale, artistica e storica, mistica e leggendaria: tutto questo merita una visita approfondita. Forse è arrivato il momento di partire! 

 

Raggiungere l'isola

Per arrivare all’isola di Symi da Rodi ci vuole meno di un’ora grazie ai comodi traghetti che partono regolarmente, e permettono di raggiungere il porto in tutta comodità. Ci sono tante bellezze da visitare! Da dove partire? Quest’isola è famosa per il panorama diverso da quelli per cui la Grecia è più conosciuta. Qui, infatti, le casette variopinte creano uno scenario unico, affacciate su un mare cristallino. Una piccola meraviglia, che molti paragonano allo sfondo ideale per una favola.  

Isola di Symi: cosa vedere

Nel capoluogo di Shorio troverete divertimento e locali adatti a ogni età, e il suggestivo porto di Gialos è una meta amatissima e molto fotografata. La parte più storica dell’isola, Horio, è quella che si distingue per le tipiche casette color pastello, che conferiscono al panorama un aspetto unico. Anche il paesino di Chorio merita una visita, specialmente se volete immergervi nella parte più autentica dell’isola; fra i suoi vicoli stretti e casette colorate, vivrete una straordinaria avventura in un luogo che sembra sospeso nel tempo! Se volete invece avere un incontro ravvicinato con la natura più rigogliosa dell’isola, c’è il paesino di Pedi. Per scoprire la parte più storica dell’isola, invece, il Monastero di San Michele Arcangelo di Panormitis è una visita obbligatoria!

Le spiagge dell'isola di Symi

Sull’isola di Symi le spiagge sono un must. Per la sua particolare conformazione geografica, alcune non sono facilmente raggiungibili, ma c’è un efficiente servizio di “taxi boat” ad uso dei turisti e dei locali. Le spiagge più belle e amate dai visitatori sono quelle di Agios Emilianos, Agios Vasilios, Agios Nikolas e Nanou.