08.04.2020

Esotico e colorato, il Kenya è una meta conosciuta per le sue spiagge incredibili e per la sua natura pazzesca. Il folklore e l'ospitalità locale, la rendono una meta molto apprezzata ogni anno, da turisti in cerca di sole e relax.
Malindi è una località particolarmente apprezzata per le sue numerose strutture e per il mare che ne lambisce le bianchissime spiagge. Ecco le 5 spiagge più belle di Malindi.

Spiaggia di Malindi

Fra le spiagge di Malindi in Kenya, quella del villaggio omonimo composta da sabbia dorata e ferrosa che risplende al sole è sicuramente uno spettacolo insolito e suggestivo. La spiaggia, sempre piacevolmente ventilata, si estende per diversi chilometri, lambita da un mare con tonalità che vanno da un azzurro tenue fino al blu scuro. La barriera corallina che la fronteggia rende la zona perfetta per lo snorkeling. Inoltre, da maggio fino a settembre, i surfisti troveranno le condizioni ideali per praticare questo sport. La zona è ottima per quanti ambiscono a un totale relax ma anche chi aspira a una vacanza all'insegna della vita mondana troverà occasione di divertimento nei tanti locali notturni della città. Chi, invece, è in vacanza con bambini piccoli tenga conto che le infrastrutture adatte a soddisfare le esigenze dei più piccoli non sono molte ed è quindi preferibile orientarsi su altre spiagge di Malindi in Kenia.

Silversand

La spiaggia di Silversand, immediatamente confinante con quella di Malindi, regala una entusiasmante esperienza. Un’escursione prevede infatti la possibilità di sfruttare la bassa marea e di raggiungere camminando la barriera corallina. Prenotare una visita guidata è un’occasione davvero imperdibile per fare la conoscenza, in un avventuroso percorso su sabbia e vegetazione marina, con la diversa fauna marina tropicale che popola queste acque, come pesci pagliaccio, stelle marine e coralli multicromi. Una lunga e piacevolissima passeggiata sulla spiaggia permette di raggiungere l’estremità settentrionale, dove sorge il Vasco de Gama Cross, punto da dove, nel 1498, l’esploratore portoghese partì per l’India.

Spiaggia di Watamu

Chi è in cerca di spiagge di finissima sabbia bianca deve prendere in considerazione come meta Watamu, che dista 3 km da Malindi. In lingua swahili il nome significa "gente dolce” e la capacità di accoglienza del luogo conferma questa caratteristica. Il litorale, in una splendida posizione, ospita diverse formazioni coralline presenti in mare aperto e all’interno di alcune deliziose baie protette. La zona, ricca di una fitta vegetazione di mangrovie, oltre a essere spettacolare permette di coniugare la magia di un mare decisamente unico con la possibilità di regalarsi anche l’esperienza indimenticabile di un’avventura nella savana e di un safari alla scoperta della fauna keniota. Resort, ristoranti e locali di ogni genere che sorgono sulle rive dell'Oceano garantiscono un eccellente soggiorno.

Mayungu Beach

Fra le spiagge più belle di Malindi è giustamente celeberrima anche Mayungu Beach che, oltre a essere situata su uno dei tratti costieri più suggestivi e spettacolari di tutto il Paese, concede momenti unici di relax grazie alle sue acque particolarmente limpide, cristalline e poco profonde. Il turchese intenso del mare contrasta in modo mirabile con i banchi di sabbia bianchissima che la fronteggiano e che si uniscono fra loro, andando a formare una sorta di minuscoli isolotti. La spiaggia, di sabbia fine e bianca, è il luogo ideale per immergersi nella tranquillità e godere appieno di una natura incantevole.

Che Shale

Che Shale rientra, a pieno titolo, fra le più belle spiagge di Malindi in Kenia. La sabbia sembra essere costituita da piccoli granelli preziosi che, se presi in mano, colorano la pelle di oro. Per raggiungere la spiaggia, a piedi o noleggiando una jeep, si attraversano alcuni piccoli villaggi, completamente immersi nel verde di una vegetazione rigogliosa e circondati da palme altissime. La spiaggia compare davanti agli occhi all’improvviso e, grazie al suo contenuto di pirite, brilla al sole e riflette l’oro. Nella vicina foce del fiume Sabaki si possono trovare i fenicotteri rosa e, con un po’ di fortuna, anche gli ippopotami che fanno il bagno. La zona è ben servita e non è difficile concedersi una bibita rinfrescante.