04.11.2020

Marsa Alam, da tranquillo paese di pescatori sulla costa del Mar Rosso, è diventata una delle mete preferite per gli appassionati di snorkeling e immersioni subacquee, grazie al mare incontaminato e ad una barriera corallina tra le più ricche dell'area. Marsa Alam è un vero e proprio paradiso tropicale per rilassarsi su spiagge meravigliose, ma anche un perfetto punto di partenza per visitare i più famosi siti archeologici egiziani e andare alla scoperta delle tradizioni beduine, assaporando il fascino della vita nel deserto. Ecco i consigli Alpitour su cosa vedere a Marsa Alam.

 

Una gita nel deserto al tramonto

Ci sono numerose possibilità per un'avventura nel deserto nei dintorni di Marsa Alam. Gli itinerari proposti solitamente prevedono l'arrivo in un villaggio beduino, dove è possibile gustare un tè, fumare la shisha, cavalcare un cammello e godersi una cena al barbecue accompagnata da musica folcloristica.

Dedicarsi allo snorkeling nel Dolphin Reef

ShaabSataya, chiamata anche Dolphin Reef, si trova sulla punta sud orientale dell'area per immersioni FuryShoal. In questa laguna a ferro di cavallo è possibile fare snorkeling in mezzo ai delfini.

Passare un giorno a Luxor

Tra le cose da vedere a Marsa Alam va senza dubbio messa in programma una visita a Luxor, sulle tracce delle imponenti costruzioni architettoniche dei grandi faraoni: il complesso templare di Karnak, uno dei più maestosi luoghi di culto dell'Antico Egitto e, sulla riva ovest del Nilo, i monumenti funerari della Valle dei Re, il tempio di Memnone quello di Hatshepsut.Per raggiungere Luxor in auto ci vogliono circa 5 ore.