22.01.2020

Situata a poca distanza dalle coste dell'Africa, di fronte al Marocco, l'isola di Tenerife gode di un clima subtropicale che ne fa una destinazione perfetta per tutto l'anno. Il clima di Tenerife, infatti,  è costantemente mite, mai eccessivamente afose perfino nei caldi mesi estivi, grazie anche alla piacevole brezza proveniente dall'oceano. Scegliere quando andare a Tenerife dipenderà anche dalla vostra attitudine. Ma qual è il periodo migliore per andare a Tenerife? Scopritelo qui!

Quando andare a Tenerife

PRIMAVERA e AUTUNNO: ideale se cercate il relax e la tranquillità, fatta esclusione per il periodo di Pasqua e delle gite scolastiche di primavera, che è un po' più caotico.

INVERNO: per chi vuole prendersi una pausa dal freddo e al contempo ritemprarsi in tutta tranquillità, i mesi invernali sono ideali da trascorrere a Tenerife. Il clima è leggermente più fresco ma sempre gradevolmente temperato: le temperatura non scendono mai sotto i 20 °C  anche e le precipitazioni sono davvero minime.  Fare il bagno sarà davvero piacevole, sebbene la temperatura dell'acqua risulti leggermente più bassa rispetto ai mesi estivi.

ESTATE: Per i più festaioli, i mesi estivi sono quelli in cui si concentra il maggior numero di presenze turistiche sull'isola. Che siate fan della movida o amanti delle attività culturali o naturalistiche, non sarà difficile scegliere tra le numerose attività disponibili nell'ambito dell'ampia offerta turistica e ricreativa dell'isola: dalle spiagge ai musei, dagli affascinanti percorsi escursionistici disponibili per il trekking alle attività subacquee che vi permetteranno di ammirare la straordinaria fauna marina presente nell'isola. Con un clima così piacevole, si può fare davvero di tutto!

Tenerife: clima e precipitazioni

Cosa influenza in particolare il clima di Tenerife? La cosiddetta Corrente delle Canarie e i venti alisei. La prima, proveniente dalle coste africane, determina la ciclica sostituzione di acqua più calda superficiale con quella più fredda, garantendo temperature superficiali davvero gradevoli. Gli alisei, invece, sono venti costanti provenienti da nord-est che consentono di mantenere una ventilazione moderata, tanto che le temperature di rado superano i 25-28 °C d'estate o scendono sotto i 20 °C in inverno.

Per quanto riguarda le precipitazioni, sono anch'esse determinate dalla grande varietà di microclimi influenzati sia dai venti che dalla montuosità dell'isola. La parte meridionale è quella decisamente più secca, con precipitazioni piuttosto scarse, mentre la parte esposta nel versante settentrionale è quella che registra durante tutto l'anno una piovosità superiore alla media dell'isola. In generale sono praticamente assenti da aprile a settembre e davvero minime nei mesi invernali, quando raggiungono al massimo i 4-5 millimetri.

Tenerife: cosa mettere in valigia

Se state pensando di organizzare la vostra vacanza estiva a Tenerife, in virtù di tutte queste considerazioni saranno dunque indispensabili sia costumi da bagno ,maschera e pinne ma anche crema solare ad alta protezione e repellenti per insetti. Se avete in programma di spostarvi nella parte interna dell'isola non scordatevi un abbigliamento leggermente più pesante anche in estate, ad esempio pantaloni e maglie a maniche lunghe poiché si può registrare una certa escursione termica tra giorno e notte.

Qualora invece vi voleste concedere un breve periodo di relax invernale, non potrete non portare un ombrello e un giubbotto impermeabile, le precipitazioni sicuramente non saranno abbondanti ma ovviamente durante l'inverno si concentrano più facilmente rispetto al resto dell'anno. Attenzione, non è necessario portare un abbigliamento comunque particolarmente pesante, le incursioni fredde sono piuttosto rare e di brevissima entità, quindi la valigia può fare a meno di maglioni pesanti.