giornali

Nasce Promobook, la semplicità in pochi click

EasyBook, il sistema di teleprenotazione del Gruppo Alpitour, che festeggia quest’anno 30 anni di onorata carriera, da oggi può vantare una nuova applicazione rivoluzionaria per le agenzie di viaggio: Promobook, un innovativo sistema di ricerca veloce, intuitivo e dinamico per selezionare le migliori proposte disponibili sui diversi livelli tariffari di tutti i brand.

Si tratta di un motore di ricerca vero e proprio, analogo ai più evoluti del web, che consente alle agenzie di disporre di uno strumento flessibile, ideale per poter gestire sempre meglio e tempestivamente, la relazione con il cliente e finalizzare le vendite.

Grazie ad un sistema di filtri (brand, destinazione, aeroporto di partenza, budget, gratuità bambini) Promobook è in grado di elaborare oltre 150.000 risultati con grande rapidità. Il tema della velocità sappiamo essere fondamentale soprattutto nei picchi di stagione, come questo, in cui un dialogo fluido e rapido tra tour operator e agenzia è un vero valore aggiunto. Inoltre, essendo Promobook un’applicazione di EasyBook, è possibile passare dall’offerta alla conferma della prenotazione in pochi click, ritrovandosi nella visualizzazione di un sistema già molto conosciuto e utilizzato.

D’altra parte questo sistema innovativo si propone anche di aggiornare e rendere più contemporaneo il modo di comunicare con il mercato, che è ancora molto legato a forme tradizionali come il direct mailing e i fax, che spesso non sono più in linea con le modalità attuali di comunicazione e condivisione offerte da social e mobile, che i clienti frequentano abitualmente.

30 anni fa Alpitour lanciava sul mercato un sistema informativo per la gestione delle prenotazioni il cui nome era una promessa, EasyBook: da allora è diventato un punto di riferimento per l’intero settore. Oggi, con Promobook, la storia prosegue, con un ulteriore passo in avanti importante che le agenzie, a cui è stato presentano in anteprima, hanno giudicato molto positivamente.


Torino, 6 maggio 2015

Scarica il comunicato