giornali

ALPITOUR FA IL BIS

Il raddoppio del Tour Operator, che incontra 900 agenti in 19 tappe lungo lo Stivale

Dopo le nove città italiane e i 1600 agenti di viaggio incontrati durante il roadshow ‘Viaggiarte’, il Gruppo Alpitour ha proseguito il suo viaggio, continuando a incontrare le agenzie con cui collabora quotidianamente. Iniziato a fine ottobre e conclusosi il 13 novembre, questo secondo roadshow è stata un’ulteriore occasione per rafforzare il legame che lega il Tour Operator agli agenti di viaggio, principali collaboratori e primi clienti con cui il Gruppo si interfaccia.

Anche in questo caso, si è trattato di un cammino itinerante, più ricco del precedente: 19 le tappe toccate, dal Canton Ticino a Palermo, nessuna delle quali in sovrapposizione con le location del primo ‘tour’. Il raddoppio messo in atto dal Gruppo Alpitour deriva dalla rinnovata volontà di essere vicini al mondo delle agenzie, una scelta premiante, vista l’alta adesione che ha raccolto più di 900 agenti di viaggio. Il roadshow si è dimostrato uno strumento per conoscere, farsi conoscere e, soprattutto, per creare momenti di condivisione e formazione, fondamentali in un settore complesso ed eterogeneo come quello del turismo odierno.

Nel corso degli incontri, sono state presentate le principali novità dell’area Tour Operating: fra queste, i due Villaggi Bravo, a Cuba e in Sri Lanka, e i sette nuovi SeaClub, fra cui quello a Samaná, in Repubblica Dominicana, quello in Thailandia e i due a Cuba. Si è sottolineato, inoltre, l’aspetto tecnologico, sempre più presente anche nel mondo dei tour operator: il Gruppo, infatti, si è impegnato nell’implementazione del proprio sito internet e nell’apertura di nuovi profili social, azioni che hanno permesso di incrementare per il terzo anno consecutivo la sua web reputation. Ultimo, ma non meno importante, il premio “Campioni del Servizio” dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza che ha visto Alpitour e Francorosso rispettivamente al primo e al secondo posto nella classifica del T.O. per il mercato Italia.


Torino, 16 novembre 2015

Scarica il comunicato