10 cose da mangiare in Sardegna

Da provare assolutamente!

La Sardegna è un arcobaleno di colori ed emozioni, in cui perdersi piacevolmente tra le tante prospettive della sua ampia varietà paesaggistica. Una regione dove trascorrere liete giornate all'insegna del sole e del mare su spiagge di notevole fattura, ma anche una meta dove scoprire arte, tradizioni e tracce di storia. Cagliari, Alghero, l'arcipelago della Maddalena, i murales di Orgosolo, la bellezza selvaggia dell'Ogliastra, le molteplici isole e isolette da perlustrare: la Sardegna offre sorprese a ogni passo, anche dal punto di vista culinario.

La cucina sarda è una cucina antica, piena di storia e cultura, tradizioni e sapori decisi. Una cucina che nasce nelle zone boschive dell’entroterra e quindi della tradizione agro pascolare, che solo più tardi ha conquistato anche le coste e ha ampliato le sue ricette, che oggi richiedono anche i suoi preziosi frutti di mare. Molti dei piatti tradizionali sardi sono nati dalla necessità dei pastori di allontanarsi per periodi lunghi da casa, e di portare con loro cibo che potesse mantenersi sia con il caldo che con il freddo, che fosse nutriente e facile da trasportare. Ecco perché, nelle ricette sarde, c’è una grande varietà di insaccati e formaggi.

Nei piatti tipici della cucina sarda ci sono alcuni ingredienti principali che variano a seconda della regione in cui vi trovate. Tra le pietanze e gli ingredienti più conosciuti e amati della Sardegna ci sono ingredienti squisiti e unici al mondo. C'è, ad esempio, il pane carasau. È chiamato anche "carta di musica". È un pane sottilissimo che cambia nome a seconda di come viene condito. C’è la versione per i matrimoni, quella a forma di gallo per gli ospiti e quella bucata al centro che veniva trasportata con il bastone. Ci sono anche tantissimi formaggi da provare. Famoso, ad esempio, il casu marzu: il formaggio con i vermi. Poi ci sono la fresa, il cagliu caprino, il caciocavallo, il fiore sardo, il pecorino sardo e le ricotte fresche. Fra le varietà di pesce della tradizione bisogna citare le bottarghe di tonno e muggine, il cuore e la ventresca di tonno. Fra le carni rosse, invece, il maiale è al centro delle ricette tradizionali. Il sanguinaccio dolce e quello amaro (sambene dulche e il sambene rassu) o le salsicce aromatizzate sono assolutamente da provare! Anche altri insaccati come prosciutti di cinghiale, frattaglie di capretto e agnello meritano un assaggio. Ma come destreggiarsi in questo mondo di sapori? I piatti tipici sardi ben riassumono il carattere forte e deciso dei suoi abitanti. Ecco alcuni esempi!