Chiamaci allo
011 19690202
Siamo a tua disposizione da Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 20. Sabato e Domenica dalle 9 alle 18 (festivi esclusi).
Oppure ti chiamiamo noi

Scegli tu il giorno e l’ora che preferisci

Accedi o registrati all’Area Riservata per accedere ai contenuti.
Accedi o registrati
In evidenza

Iscriviti al canale per rimanere sempre aggiornato su novità e offerte esclusive!

Viaggia e accumula punti per la tua prossima vacanza!

Tutte le informazioni utili per il tuo viaggio a portata di mano!

21.02.2023
Indice

Il fascino della natura incontaminata che si mostra in tutto il suo splendore, l’incanto di paesaggi sconfinati e strabilianti, spiagge paradisiache e la possibilità di fare indimenticabili safari: il Kenya è un paese tutto da scoprire. Al mondo ci sono poche altre destinazioni in grado di evocare avventura e romanticismo, azione e contemplazione al tempo stesso. La quantità e varietà di cose da fare in Kenya stupisce tutti: osservare l’abbondante fauna selvatica del paese è una delle attività preferite dai viaggiatori, seguita a breve distanza dall’esplorazione delle sue coste da sogno.

In tal senso, nel corso di una visita in Kenya, Watamu è la destinazione ideale. Questo villaggio di pescatori offre una serie di attività e attrazioni davvero spettacolari. La costa su cui affaccia il villaggio si divide in tre insenature principali, divise da promontori rocciosi. I viaggiatori vengono qui per prendere il sole sulla sabbia bianca, ma anche per praticare snorkeling e immersioni. Le barriere coralline che animano i fondali del Parco nazionale Marino di Malindi e Watamu sono semplicemente sorprendenti.

E i safari? Il Kenya è pieno di opportunità: a poca distanza da Watamu sarà possibile dedicarsi anche a quelli. Potrai scoprire la natura kenyota dentro e fuori dall’acqua, ritrovarti tra barriere coralline ricche di pesci e rilassarti su spiagge dalle tonalità perlacee. Potrai ammirare da vicino i “big five” (elefanti, leoni, bufali, rinoceronti e leopardi) e rilassarti al sole, o andare alla ricerca delle località intrise di storia della cultura swahili. Ecco di seguito cosa fare a Watamu, in Kenya, per vivere un’esperienza travolgente.

Le spiagge

Il villaggio di Watamu sorge a un centinaio di chilometri a nord-est di Mombasa e a 15 km a sud di Malindi. Si distingue per le diverse baie e spiagge da scoprire. Nella breve distanza che separa Watamu a Malindi, ad esempio, si trova un incredibile tratto di costa, incontaminato e stupendo, dai colori brillanti: la spiaggia di Mayungu. Il bianco della sabbia si unisce al turchese del mare e il blu terso del cielo, creando un caleidoscopio di colori dove potrai rilassarti e nuotare. Per la sua bellezza, la placida calma delle acque e l’incredibile chiarezza dei fondali, la spiaggia di Mayungu è nota anche con il nome di “Sardegna 2”. Anche se, proprio come la Sardegna, l’intera zona costiera del territorio di Watamu non ha eguali al mondo. La purezza del mare che troverai in questa zona è dovuta anche al fatto che il territorio di Watamu è parte integrante della Riserva Nazionale Marina di Malindi e Watamu. Non è raro neanche imbattersi nei nidi di tartarughe marine, specialmente nel periodo di marzo. Un territorio raro e delicato, che sarà un vero piacere da scoprire.

Lo snorkeling

Il territorio del parco marino, di cui fa parte anche Watamu, è molto apprezzato dagli amanti dello snorkeling. Dopo i safari, il Kenya è famoso anche per i suoi fondali variopinti e popolati di ogni genere di creatura marina. I colori vivaci, la quantità e la bellezza della popolazione dei fondali di Watamu ti stupirà. La prima barriera si trova nella zona degli atolli di sabbia al largo di Mayungu, e durante la bassa marea è possibile anche camminarci a piedi. Ci sono, ovviamente, anche zone più profonde dove avventurarsi con maschera e boccaglio, se non con le bombole di ossigeno. Potrai ammirare da vicino ricci di mare, crostacei, molluschi, pesci pappagallo e pesci chirurgo, strabilianti tartarughe marine, i pacifici squali dalla pinna bianca, murene e razze, oltre a canyon e strapiombi sottomarini dall’aspetto singolare.

Rovine di Gede

A poca distanza da Watamu si trova anche uno dei siti archeologici più importanti del Kenya, perfetto per vivere una giornata diversa dalle altre: i resti dell’antica città di Gede. Stando agli studi, questa era una delle antiche città arabe che sorgevano lungo la costa dell'Africa orientale. Nel sito archeologico si possono ammirare i resti di una moschea, un palazzo nobiliare e case in pietra corallina immerse nella lussureggiante cornice della foresta pluviale. Nel corso degli scavi sono stati anche ritrovati dei resti di reperti provenienti dalla Persia e dalla Cina, a riprova della grande importanza commerciale che doveva rivestire la città. Il sito è molto apprezzato anche per la presenza delle simpatiche scimmie che la abitano, e che ormai sono abituate agli umani. Occhio, però: possono essere anche un po’ dispettose!

Scopri i migliori villaggi per la tua vacanza in Kenya